Giornata di studio a Castelgandolfo, alla presenza di Giovanni Paolo II

Castelgandolfo, 14 Settembre 1982
In un incontro di una giornata sono stati sottoposti al Santo Padre Giovanni Paolo II da parte di teologi, scienziati, filosofi, comunicatori ed economisti di sette diverse nazioni i fondamenti teoretici per un’alleanza tra le dimensioni che costituiscono la persona: il credere, il conoscere, il comunicare ed il fare. Concretamente quest’alleanza si configura come metodo e modello, anzitutto per una più chiara identificazione di queste dimensioni e poi per una loro cooperazione, a livello dei soggetti operanti nei diversi ambiti, per l’interpretazione dei problemi dell’uomo e per la formulazione di risposte ai bisogni che da tali problemi nascono.


Atti

Pubblicazioni:

  • Alleanza operativa tra religione, scienza, comunicazione, economia, brochure, Edizioni Fondazione Internazionale Nova Spes, Roma 1982
  • S. Grygiel, L’unità della cultura. L’alleanza tra la promessa e la speranza, pp. 2-13
  • L. Paoletti, Per un fondamento teoretico dell’alleanza operativa tra religione, scienza, comunicazione, economia nell’umanesimo della nuova speranza, pp. 14-32
  • G. Arcidiacono, Ordine, sintropia, iperspazi, pp. 34-37
  • P. Blasi, Il ruolo della scienza nell’alleanza, pp. 38-40
  • G. Sermonti, La biologia e i valori, pp. 41-43

Partecipanti: G. Arcidiacono, R. Beatson, GL. Bergagio, P. Blasi, F. Bonacina, M. Brighi, V. Cappelletti, L. Cappugi, C. Chabanis, A. Fazio, S.Grygiel, F. König, G. Letta, J. de Lovinfosse, R. Marziantonio, R. Montagne, R. Mosys, P. Pace, L. Paoletti, H. Pasqua, C. Pellegrini, M. Piovano, M. Rivosecchi, G. Sermonti, G. Tesini, H. Tuppy

I commenti sono chiusi