SEMINARIO 1992

  • "Ciò che il mercato può - e non può - fare: Centesimus Annus e il problema della transizione economica in Cecoslovacchia"
  • » TEMA » ATTI » PARTECIPANTI » AGENDA

    Università di Praga, 6-7 Marzo 
    Partendo dalla considerazione secondo la quale i mercati esercitano un’influenza che va oltre l’ambito economico, contribuendo a formare la cultura di un paese, il seminario ha inteso dibattere le linee generali e teoriche del problema, per poi affrontare argomenti più specifici riguardanti la realtà economica della Cecoslovacchia alla luce dell’Enciclica Centesimus Annus, punto di riferimento essenziale in quest’ambito di riflessione. A base del seminario era stata posta la seguente ipotesi di lavoro: il processo di transizione in atto nelle economie dell'Europa Centro-Orientale non può prescindere dalla considerazione che ci sono valori fondamentali che non possono essere sacrificati. È dunque pericolosamente riduttivo concepire la transizione solo in termini di efficienza economica. Un'economia di mercato non può durare a lungo se non è in grado di attingere a valori come onestà, fiducia, libertà e solidarietà. In questo senso, l'enciclica Centesimus Annus costituisce un fondamentale punto di riferimento e un efficace punto di partenza per l'analisi dei processi in atto.

« Back