CONVEGNO 2005

  • "Misurare la qualità. Teorie e tecniche per una misurazione del valore".
  • » TEMA » ATTI » PARTECIPANTI » AGENDA

    Sala Verde - Palazzo Incontri, Firenze, 1-2 dicembre 2005

    Questa prima tappa della ricerca che Nova Spes intende svolgere sull’«economia degli immateriali» è dedicata ad una questione di metodo. Non è un caso: siamo convinti infatti che una chiarificazione, il più possibile nitida, degli strumenti di lavoro sia una condizione essenziale per delimitare un campo d’indagine dai confini ancora molto incerti e per avviare un dialogo produttivo tra competenze, discipline e linguaggi diversi. In particolare, il problema della misura è essenziale per la definizione stessa della nozione di intangible, di ciò che, per definizione, sfugge alla presa.
    È ormai riconosciuto con largo consenso il ruolo decisivo, nello sviluppo di un sistema economico, di fattori immateriali come la capacità innovativa, il capitale intellettuale, la cultura, la reputazione e persino la felicità. Ma, a differenza delle grandezze classiche dell’economia, questi «valori» – nella doppia accezione, economica ed etica – sembrano sottrarsi ad una valutazione in termini tradizionalmente quantitativi (e lo stesso potrebbe dirsi di «disvalori» come il rischio e il danno). Tuttavia la pertinenza economica degli intangibles non consente di aggirare il problema della misura. Quanto valgono davvero questi «beni»? Quanto si è disposti ad investire per acquisirli? Esistono tecniche sperimentate e ragionevolmente affidabili che consentano di tradurre nel linguaggio univoco delle cifre ciò che per definizione sembra confinato all’ambito dell’indeterminato?
    Il convegno si propone di affrontare tali questioni sui piani, distinti e complementari, dell’analisi teorica e dello studio di casi. Verranno prese in considerazione, quindi, sia elaborazioni concettuali che affrontino la misurazione della qualità a livello di principi; sia analogie e specificità dei differenti contesti in cui il problema è emerso con particolare urgenza, mettendo a confronto, grazie anche a testimonianze di esperienze concrete, le soluzioni adottate.

« Back