Fondazione - Persone


Stefano Semplici
(Arezzo 1961) è professore straordinario di Etica sociale all’Università di Roma «Tor Vergata», dove è entrato nel 1986 dopo la laurea e il perfezionamento presso la Facoltà di Lettere e quella di Magistero dell’Università «La Sapienza», sotto la guida rispettivamente di Marco Maria Olivetti e Valerio Verra. La sua attività di ricerca si è arti­colata su due fondamentali direttrici: l'interesse per la filosofia contemporanea (il nichilismo, la ripresa dell'istanza trascendentale "a valle" del linguistic turn, il "nuovo pensiero") e quello per la filosofia “classica” tedesca e la vicenda storico-culturale nella quale nasce e si consolida la “filosofia della religione” (l’illuminismo, Kant, Hegel). Negli ultimi anni è cresciuta l’attenzione per le tematiche connesse all’etica pubblica e “applicata”, con particolare riferimento alla bioetica, ai processi di comunicazione interculturale e all’«etica degli affari».
                             È membro del Comitato internazionale di bioetica dell’Unesco e direttore della rivista «Archivio di filosofia». Fa parte del Collegio dei docenti del dottorato in Filosofia politica della «Luiss-Guido Carli» ed è membro della «Internationale Hegel-Vereinigung», della Direzione scientifica della Collana di Filosofia morale e del Comitato scientifico dell’Annuario di Etica editi da Vita e Pensiero e del Comitato scientifico della Fondazione «Nova Spes». Dal 2004 è il responsabile del seminario annuale di Etica pubblica organizzato dal Centro studi filosofici di Gallarate. È direttore editoriale della Collana di Studi e Ricerche «Dario Mazzi» (il Mulino) e direttore scientifico del Collegio universitario «Lamaro-Pozzani» della Federazione nazionale dei Cavalieri del lavoro.

Tra le pubblicazioni:

  • Un filosofo "all'ombra del nichilismo". W. Weischedel, Roma, Armando, 1984
  • Socrate e Gesù. Hegel dall'ideale della grecità al problema dell'Uomo-Dio, Padova, CEDAM, 1987
  • Un filosofo "all'ombra del nichilismo". W. Weischedel, Roma, Armando, 1984
  • Socrate e Gesù. Hegel dall'ideale della grecità al problema dell'Uomo-Dio, Padova, CEDAM, 1987
  • Dalla teodicea al male radicale. Kant e la dottrina illumini¬sta della "giustizia di Dio", Padova, CEDAM, 1990
  • La logica e il tempo. Il "nuovo pensiero" e Hegel, Genova, Marietti, 1992
  • Il soggetto dell’ironia, Padova, CEDAM, 2002
  • Bioetica. Le domande, i conflitti, le leggi, Brescia, Morcelliana, 2007