Novaspes

Paradoxa, ANNO V - Numero 1 - Gennaio/Marzo 2011

Merito/Uguaglianza
a cura di Vittorio Mathieu 


La sezione monografica del primo fascicolo di «Paradoxa» 2011, a cura di Vittorio Mathieu, affronta una questione quanto mai spinosa, quella del «merito». Tradizionalmente in Italia si invoca il merito come panacea. Ma è un criterio morale o di efficienza? E al merito va sempre subordinato il principio di uguaglianza? Il fascicolo definisce sin nella configurazione grafica della copertina una scala ideale, i cui estremi sono appunto rappresentati dal principio del merito, da un lato, e dal principio dell’uguaglianza, dall’altro, da prospettive tematiche distinte eppure connesse: diritto, mercato, politica, scuola e formazione. Prendiamo ad  esempio due posizioni agli antipodi, quelle di Francesca Rigotti e di Vittorio Mathieu. La prima intitola il suo contributo Contro il merito e argomenta: la riproposizione dei criteri di merito ed eccellenza è il frutto della svalutazione del concetto di uguaglianza, che andrebbe rimesso in valore. Il secondo, all’opposto, evidenzia come il merito sia un compito socialmente doveroso. Entrambi convergono però nello smantellare un presupposto diffuso e indiscusso, quello per cui il merito sarebbe un concetto etico-morale. Filo rosso del fascicolo è dunque il carattere problematico del merito, che non va in ogni caso interpretato come imperativo assoluto, ma come compito sempre nuovo: lo stesso statuto ontologico dell’essere umano – evidenzia Mathieu – non permette di identificare in maniera univoca una consequenzialità tra qualità personale e retribuzione. 
 
Editoriale

Le molte facce del merito
Laura Paoletti
 

Contributi

La meritocrazia come postulato
Vittorio Mathieu
Ben gli sta: che cosa merita un criminale
Francesco D'Agostino

Significato e ruolo sociale del merito:
alcune riflessioni
Pietro Grilli di Cortona

L'antimeritocrazia italiana  
Lucetta Scaraffia

Merito e uguaglianza: discorsi vecchi
e attuali, difficili e semplici
Luigi Cappugi
Capaci e meritevoli Stefano Semplici
Meritocrazia, merito e storia del linguaggio politico  Mario Tesini
Eguaglianza e merito nella scuola pubblica Marcello Ostinelli
«Contro il merito» Francesca Rigotti
 

Varia

L'impazienza dell' homo oeconomicus:
proposta per un'analisi interdisciplinare
Davide Dragone
 

Eventi

Il nuovo welfare tra la big society e
lo shrinking welfare state
Redazione Paradoxa
 

Abbiamo letto per voi

N. Argentieri, Ci sono elettroni nel mondo-della-vita?
Esperienza, matematica, realtà: una lettura fenomenologica
della epistemologia di Werner Heisenberg
Stefano Bancalari
 

All'attenzione

S. Biancu, G. Tognon (a cura di), Autorità.
Una questione aperta
Giovanni Cogliandro

B. Welte, Filosofia del calcio 
Francesco Valerio Tommasi

L. Guerzoni (a cura di), Quando i cattolici non
erano moderati. Figure e percorsi del cattolicesimo
democratico in Italia 
Alessandro Parola


« back
Sezione Paradoxa