Novaspes

Paradoxa, ANNO I - Numero 3 - Luglio/Settembre 2007

Vivibilità.
Verso un cambio consapevole di paradigma

a cura di Ugo Morelli


Il numero 3/2007 di «Paradoxa», a cura di Ugo Morelli, è intitolato a una disamina complessiva della questione della vivibilità. Il tema non è nuovo – osserva Stefano Semplici nell’Editoriale – essendosi  imposto come interfaccia critica dei grandi processi di urbanizzazione e industrializzazione. Non è nuovo e tuttavia in esso ne va del nostro futuro. Il fascicolo si propone così di ripensarlo, alla luce dei progressi degli ultimi anni, nelle sue molteplici sfaccettature. Punto di partenza è la rinuncia alla facile scorciatoia delle contrapposizioni ad effetto: i poeti e gli ingegneri, la natura e la città, la decrescita e il profitto, le chiese e i laboratori. Merito dell’indagine, il tentativo di avanzare verso un cambio consapevole di paradigma. Non sono solo problemi contingenti di sostenibilità economica, ambientale  e politica a urgere in questa direzione, ma una riflessione più profonda sul bivio a cui l’umanità è giunta, oggi per la prima volta: autodistruggersi, o essere artefice del proprio destino (Morelli). Soluzioni concrete si affacciano per il lettore: la valorizzazione della  cultura e dell’«immateriale» (Sacco, Blessi); la riqualificazione della vita della città attraverso una serie di pratiche sapienti (Girard, Martinotti, Moroni); l’adozione di politiche realistiche di fronte al progresso tecno-scientifico (Caglioti). Tale ridefinizione dei parametri della vivibilità comporta, infine, un approfondimento del senso del limite (Weber), più precisamente, dei vincoli e dei conflitti psichici che ne derivano, nel difficile equilibrio tra delirio di onnipotenza e angoscia d’impotenza. Il volume è corredato da due interviste e da una sezione A due voci in cui Musu, da una parte, e Bonaiuti, dall’altra, argomentano pro e contro il binomio crescita-sostenibilità.
 

Editoriale

Il «nuovo» paradigma è ancora la politica


Stefano Semplici
 
Contributi

Homo sapiens di fronte alla prima opportunità.
Problemi globali e controversi

 


Ugo Morelli


Città e vivibilità: verso una governance
creativa configurata dalla sapienza
Luigi Fusco Girard
Come si vive nelle città? Guido Martinotti

La città e il problema della vivibilità:
tra qualità urbana e qualità delle istituzioni
Stefano Moroni

Tra economia e territorio. Sistemi,
simboli e nuove forme di vivibilità
Pier Luigi Sacco e Giorgio Tavano Blessi

Non tutta la scienza viene per nuocere
Luciano Caglioti

Vivibilità da un punto di vista filosofico:
complessità sociale e scelte politiche
Luca Mori
Lo spazio psichico del limite Carla Weber
 
Interviste

I limiti e le possibilità di homo sapiens
 Silvia Bruno intervista Gianluca Bocchi
Diritto di esserci, responsabilità di scegliere
Ugo Morelli intervista Mauro Gilmozzi
 
A due voci

La natura e la vivibilità dello sviluppo


Ignazio Musu

I paradossi del benessere.
Economia, ecologia, territorio


Mauro Bonaiuti
 
Uno sguardo in rete

Paradoxa
 
All'attenzione

M. Gerosa, Second Life


Stefano Bancalari
R. Neuwirth, Città ombra. Viaggio nelle periferie del mondo Francesco V. Tommasi
S. Cassano e D. Zolo (a cura di), L'alternativa mediterranea Marco Zaganella
 
Nel mondo si discute di... Paradoxa
 


« back
Sezione Paradoxa